SA RECENSIONI BREVI settembre 2022

SA RECENSIONI BREVI settembre 2022

16 Settembre 2022

Ecco le recensioni e i commenti in pillole ai brani, album, film e serie TV uscite questo mese sulle varie piattaforme streaming Spotify, Amazon Prime Video, Disney+, Netflix e TV.

ANNALISA BELLISSIMA – Voto: 7+ MUSICA

Suoni anni ’80, Bellissima segna il ritorno sulle scene di una delle voci femminili italiane più belle del panorama discografico contemporaneo. Dopo il successo di Tropicana, che è stato un po’ un Diesel in questa pazza estate, Bellissima riporta al centro la voce di Annalisa, in un modo completamente nuovo: la stessa cantautrice lo definisce come un manifesto autoironico e del suo nuovo corso musicale.

ANZJ LUNA STORTA – Voto: 6/7 MUSICA

Luna Storta, il nuovo singolo di Anzj, nasce dalla volontà dell’artista di reinterpretare l’acustica melodica tipica della ballad pop in chiave estremamente personale, fatta di sperimentazione e con un twist finale caratterizzato dalle sonorità elettroniche che sono il vero punto di forza della sua musica. Le liriche dirette e il timbro dolce di Anzj creano frame precisi nella mente di chi ascolta e trasmettono stati d’animo intensi, con una vena malinconica che racconta sbalzi d’umore e, talvolta, il crollare delle certezze a cui spesso abbiamo bisogno di aggrapparci. Luna Storta è l’inizio di un cammino, il ritorno verso la propria quotidianità con nuove consapevolezze, ma anche con nuove paure che affollano la testa. Un cambio di prospettiva circondato da un paesaggio bucolico, quasi onirico, lontano da dimensioni caotiche e frenetiche, senza mai dimenticare quanta strada è stata fatta fino ad ora. Luna Storta, insieme a Notti di Maggio, il primo singolo di Anzj uscito per Columbia Records/Sony Music Italy a maggio 2022, anticipa il suo prossimo progetto musicale, nuovo passo di un lavoro in cui la ricerca melodica è accurata e accompagnata da una visione avanguardistica nella scelta del sound delle produzioni. Una ballad ben riuscita, dal testo molto intenso e tagliente che arriva diretto all’ascoltatore senza orpelli musicali, non necessari in questa occasione.

BIAGIO ANTONACCI TELENOVELA – Voto: 7 MUSICA

Telenovela, rappresenta un nuovo tassello del ritorno sulla scena musicale di Biagio Antonacci, a distanza di quasi tre anni da Chiaramente visibili dallo spazio il suo ultimo album di inediti e dopo il singolo Seria, uscito a giugno. Scritto interamente dallo stesso cantautore con il figlio Paolo Antonacci, ormai affermatissimo autore che ha collaborato alla realizzazione di hit per Fedez, Tanani, Annalisa ecc, mentre per la produzione si è affidato a d.whale e Zef. L’intro perfettamente nello stile Biagio, soprende il ritornello in cui si percepisce la vera novità e la firma del duo di producer, che trasforma un’apparente ballad latineggiante in un up tempo di tutto rispetto.

ELODIE PROIETTILI – Voto: 8/9 MUSICA

Proiettili è una ballad potentissima scritta da Elodie con Elisa, che scorre senza intoppi, impossibile rimanere indifferenti all’atmosfera e al testo profondo del pezzo. Anche in questo caso la collaborazione con Elisa è tangibile, tuttavia Elodie stavolta riesce a mettere più personalità rispetto a “Vertigine”, il che rende il brano molto più credibile e fruibile per l’ascoltatore.

FRANCESCA MICHIELIN OCCHI GRANDI GRANDI – Voto: 8 MUSICA

Occhi grandi grandi è un’intensa canzone d’amore che vira verso il rock, contaminato da quegli elementi elettronici da sempre caratteristici dello stile inconfondibile di Francesca Michielin, che firma il pezzo assieme a Davide Petrella Stefano Tognini e coproduce con Zef E.D.D.. Il pezzo arriva a distanza di un paio di mesi dalla pubblicazione di Bonsoir, del quale ne raccoglie indubbiamente l’eredità sonora, convincente e carica di pathos. Francesca anche in questo caso dimostra la sua dote nel raccontare delle storie tramite le sue canzoni, con semplicità ma al contempo privi di banalità.

GIORDANA ANGI UN AUTUNNO FA – Voto: 7/8 MUSICA

Un Autunno Fa è il brano con il quale Giordana Angi segna il suo ritorno sulle scene e che anticipa la pubblicazione del suo prossimo album. Il brano è una ballata struggente scritto dalla stessa cantautrice con Antonio Iammarino, estremamente essenziale nel quale emerge potente e carica di pathos la voce di Giordana. Decisamente un buon preludio per il suo nuovo album.

LA NIÑA NUNN ‘O VOGLIO SAPE’ – Voto: 6/7 MUSICA

In uscita venerdì 9 settembre Nunn ‘o voglio sape’ è un brano intenso e passionale che mescola i tipici suoni napoletani ad un reggaeton molto potente. Un magma sonoro che ribolle dalle viscere ancestrali del Vesuvio per poi solidificarsi in un suono evocativo e contemporaneo, che vuole esorcizzare il dolore di un amore finito. Un pezzo sicuramente interessante, scritto interamente da LA NIÑA, mira a consolidare il suo pubblico storico, senza deviare le sue contaminazioni musicali ma rimanendo assolutamente coerente con quello che è stato il suo percorso fino ad oggi.

LORENZO LICITRA ELI HALLO – Voto: 6/7 MUSICA

Lorenzo Licitra fa il suo ritorno sulla scena con Eli Hallo, dopo un periodo di stop dovuto all’esigenza di cercare e sperimentare. Per questo ritorno Lorenzo ha deciso di avvalersi della partecipazione di Anggun, una grandissima voce del panorama musicale internazionale, per raccontare una storia personale e vera di grande amicizia. Vocalmente ineccepibile sia sul fronte Lorenzo che Anggun, manca qualcosa a livello di special nel pezzo, sembra quasi che non arrivi completamente a compimento.

LUIGI STRANGIS STAI BENE SU TUTTO – Voto: 6½ MUSICA

Luigi è un giovane cantautore di grande capacità, lo ha dimostrato durante il serale di Amici 21, lo ha dimostrato nei live estivi e con i suoi pezzi Muro e Tienimi Stanotte (da poco certificata disco d’oro), tuttavia devo ammettere che trovo il pezzo leggermente obsoleto, una sonorità già sentita, non vedo una crescita rispetto ai pezzi pubblicati durante il talent, essendo anche un brano di apertura per il prossimo disco, mi chiedo cosa deciderà di proporci nella sua prossima pubblicazione.

MARCO MENGONI TUTTI I MIEI RICORDI – Voto: 8/9 MUSICA

Che Marco Mengoni sia ormai sinonimo di sorpresa, imprevedibilità e innovazione discografica è cosa nota, tanto che ce lo ha dimostrato negli scorsi diciotto mesi, pubblicando quattro singoli, completamente diversi tra loro ma allo stesso tempo tutti credibili e coerenti al percorso artistico del cantautore. Il grande livello degli autori coinvolti nella realizzazione di questo pezzo, sono già sinonimo di un ampio lavoro di team, di contaminazione e di “pareri”, tutti hanno un genere a sé possiamo dire, da Alessandro La Cava che ha la capacità di raccontare storie con una freschezza unica, come ha fatto con Sangiovanni, Noemi e Rkomi, a Dario Faini che ha una produzione e scrittura decisamente più clubbing e Roberto Casalino, autore tra gli altri di uno dei grandi successi di Marco, L’Essenziale. Tutti i miei ricordi, pur portando in sé il seme della contaminazione, conserva una totale aderenza con quello che è il percorso di Mengoni, intrapreso con Materia, un racconto introspettivo di analisi e di elaborazione dei ricordi, belli e brutti, che fungono entrambi in modo ambivalente a formare quella “schiena contro il vento”, quella copertura che consente di affrontare le problematicità della vita. Un testo profondo, che va di pari passo con un sound accattivante e progressista.

>> RECENSIONE COMPLETA

MATTEO CREA CHIAMEREI – Voto: 7 MUSICA

Reduce da un semestre decisamente ricco di appuntamenti e soddisfazioni tra cinema e partecipazioni a festival musicali di grande rilievo come il Firenze Rocks, Matteo Crea ci propone il suo terzo singolo l’esordio Chiamerei, una ballad che racconta la fine di un rapporto generico, la perdita di qualcuno di importante per la propria vita. Un brano musicalmente leggero, che accompagna delle parole decisamente incisive e “pesanti” relative alla paura del futuro dei giovani, della necessita di avere forse un appoggio sul quale fare perno nei momenti difficili.

NESLI SALVAMI – Voto: 7+ MUSICA

Nesli continua a snocciolarci brani che saranno contenuti nel suo prossimo progetto musicale, oggi è il turno di Salvami, un pezzo introspettivo e profondo che racconta di un momento particolarmente difficile del cantautore. Una lettura forse cinica e fredda della richiesta di aiuto, ma di speranza nelle persone. Lo trovo un buon pezzo, sicuramente per la sua onesta e schiettezza, forse il testo andava maggiormente supportato sotto l’aspetto di produzione.

SETHU GIRO DI NOTTE – Voto: 7+ MUSICA

Giro di notte, in uscita il 9 settembre, è il primo singolo di Sethu per Carosello, dopo l’esperienza con Virgin Records per il quale sono state pubblicate diverse tracce. Dai sapori notturni, Sethu racconta in un modo del tutto originale una generazione alle prese con un cambiamento e adattamento tra incertezze, ansie e paure per il futuro. Nella musica di Sethu troviamo la rabbia, la tristezza ed l’euforia che si mischiano e si alternano, passando da momenti intimi e introspettivi a passaggi frenetici e caotici, il tutto infiocchettato da uno stile meticcio figlio da una parte del rap e del metal fino alle ultime contaminazioni con il pop e l’urban.

SISSI SOTTOVOCE – Voto: 7+ MUSICA

Sottovoce, il nuovo singolo di Sissi, prodotto da Riccardo Scirè e Ayden Lau è un brano dalle ritmiche mescolate al pop e all’r&b e le variazioni della voce si sposano bene con il beat del brano, che sprigiona un’intensità profondamente connessa all’istinto. Sottovoce ci racconta un viaggio: quello di crescita e maturazione di un’artista e di una giovane donna. Un percorso ricco di sentimenti contrastanti, vissuti come ricchezze fondamentali verso una maggiore consapevolezza di sé: Sissi ci rivela sottovoce che è diventata “grande” e lo fa senza paura di parlare di quello che sta vivendo. Energica e timida. Morbida e determinata. Un buon pezzo sicuramente, musicalmente interessante, anche se non griderei alla novità, è un buon uptempo contaminato che accompagna delicatamente e rispettosamente una voce molto intensa come quella di Sissi.

TIZIANO FERRO LA VITA SPLENDIDA – Voto: 8+ MUSICA

Nato dalla collaborazione di Tiziano con due tra i più apprezzati artisti della scena italiana, Brunori SAS e Dimartino, La Vita Splendida è il brano che segna il ritorno sulle scene del cantautore di Latina a distanza di due anni dall’album di cover Accetto miracoli: l’esperienza degli altri. Il brano è un dialogo tra Tiziano e un’amica di vecchia data, nel quale vengono affrontati argomenti molto vari come insicurezze e fragilità o momenti belli e più difficili delle loro vite. Questo nuovo brano ha una crescita potente che raggiunge il suo apice in un inciso accompagnato al pianoforte che promette di lasciare il segno.