Kaze, dal 27 maggio il nuovo singolo “Volevo portarti al mare”

Kaze, dal 27 maggio il nuovo singolo “Volevo portarti al mare”

25 Maggio 2022

Esce venerdì 27 maggio su tutte le piattaforme digitali e in radio Volevo portarti al mare, il nuovo singolo della talentuosa giovane cantautrice Kaze.

Volevo portarti al mare è un brano intimo e profondo, che parla della perdita di sé stessi, della necessità di trovare conforto nell’affetto, del bisogno di rifugiarsi in un luogo sicuro, lontano dall’ansia e dalle insicurezze. Come un’equilibrista che si muove tra i delicati fili della memoria, Kaze racconta le difficoltà di convivere con ricordi agrodolci che si cerca di rimuovere per autotutelarsi, ma che immancabilmente ritornano a galla portando a confrontarsi con i propri demoni interiori, con la propria immagine allo specchio dentro al quale spesso si fa fatica a riconoscersi.

Il brano può essere rivolto a una qualsiasi persona cararacconta Kaze – Il fatto che non si arrivi mai al mare è proprio perché “il corpo ricorda le cose”, quindi è impossibile isolarsi completamente dal male che ci è stato fatto o che abbiamo commesso. Il pezzo nasce dalla mia esigenza di dimenticare eventi difficili e di scappare costantemente dai “demoni” che mi tormentano, rifugiandomi nell’affetto delle persone. Proprio per questo, nel brano non smetto di cercare “qualcuno da portare al mare”, piuttosto che guardarmi allo specchio e affrontare le mie paure.

Un brano intimo e introspettivo come quelli a cui Kaze, che scrive personalmente ogni suo pezzo, ha abituato sin dall’inizio del suo percorso musicale all’interno del roster di Island Records, inaugurato a ottobre 2021 con la pubblicazione di Lasciami Non c’è spazio per le foto, entrambi contenuti nel progetto d’esordio Ailleurs, e proseguito nel 2022 con Come fa e Stormi.