RECENSIONE: Harry Styles – Harry’s House

RECENSIONE: Harry Styles – Harry’s House

20 Maggio 2022

È uscito venerdì 20 maggio, Harry’s House, l’attesissimo terzo album di inediti del vincitore di GRAMMY e superstar internazionale Harry Styles, che torna con un nuovo progetto discografico dopo l’incredibile successo del precedente album Fine Line.

L’estro e la grande capacità di empatizzare con il pubblico da parte di Harry Styles era ormai nota da tempo, forse fin dai suoi esordi con gli One Direction, con Harry’s House però troviamo un vero cambio di marcia, un salto di qualità notevole che gli permette quello switch tra il teen idol, al quale i puristi dedicano la vita a fare il conto alla rovescia per la fine della carriera, allo status di vera e propria rock star. Classe 1994, Harry Styles è uno degli artisti inglesi sorprendenti emersi nell’ultimo decennio, dopo un percorso di grandissimo successo con gli One Direction, Harry fa il suo debutto solista con Harry Styles ed entra direttamente alla prima posizione di iTunes in Italia e in altri 83 Paesi, ed è anche l’album più venduto nella settimana di debutto di un artista maschile inglese negli Stati Uniti. Il suo secondo album da solista, Fine Line, raggiunge il doppio disco di platino in Italia. Harry’s House è un concentrato di carisma e personalità di Styles, non correndo per forza dietro a quello che sarebbe potuto piacere maggiormente al pubblico, mostrando anzi quelle che sono le sue derivazioni musicali, quali sono i suoi gusti. Nel nostro paese, quando si vuole fare un passaggio di questo tipo ci si rifugia in un team di lavoro produttivo e di autori diverso, come quasi a voler scaricare le responsabilità di quello che si era prima, qui invece è accaduto qualcosa di singolare, infatti ha coinvolto i suoi collaboratori di sempre, da Kid Harpoon, Tyler Johnson, a Mitch Rowland. I temi affrontati nel disco sono i più disparati, per quanto in certi punti si noti una grande riflessione personale, come quasi il tentativo di far riflettere davanti alle situazioni e non sempre dover esagerare nel tentativo di plasmarle a nostro piacere.

Harry sarà in tour con il Love on Tour, a supporto del nuovo album, e si esibirà negli stadi e arene di tutto il mondo a partire dall’11 giugno, con la prima data a Glasgow. Harry arriverà anche in Italia con due date sold out previste per il 25 luglio 2022 a Bologna e il 26 luglio 2022 a Torino.