Viaggio nella Grande Bellezza, l’appuntamento del 24 giugno 2021

Viaggio nella Grande Bellezza, l’appuntamento del 24 giugno 2021

23 Giugno 2021

Tornano, con una nuova edizione, i doc-evento Viaggio nella Grande Bellezza. In prima serata, su Canale 5, con Cesare Bocci in veste di guida d’eccezione.

Realizzato da Mediaset, in collaborazione con RealLife Television e la regia di Roberto Burchielli, Viaggio nella Grande Bellezza racconterà le più Grandi Storie d’Amore di tutti i tempi; le più importanti Famiglie Reali dell’Occidente; Torino, tra i fasti dei Savoia e la modernità della Famiglia Agnelli; lo splendore del Medioevo, nell’incanto di Assisi e Orvieto; la complessa figura di Padre Pio, Santo tra i più popolari in Italia e nel mondo. Bocci, volto amatissimo dal pubblico televisivo, restituirà al pubblico di Canale 5, con semplicità e naturalezza, talvolta con commenti e osservazioni fuori copione, le emozioni suscitate dalle persone incontrate, dall’impatto con opere di grande bellezza, dai suggestivi ambienti visitati. Viaggio nella Grande Bellezza rinnova, quindi, l’esperienza visiva ideale per il pubblico dell’ammiraglia Mediaset, realizzata con un mix di tecniche di ripresa di ultima generazione, che regalano punti di osservazione unici e privilegiati e svelano scorci di stupefacente grazia.
La regia di Burchielli garantisce massima qualità, assenza di artifici, un ritmo e un linguaggio che si sottraggono agli schemi della divulgazione tradizionale. Il programma, volutamente registrato, non ha studio. Viene girato on field, con tre camere in alta definizione, oltre a droni e apparecchiature speciali.
Quando necessario, Viaggio nella Grande Bellezza fa uso di brevi spezzoni di materiale di repertorio o documentaristica di alta qualità. Il montato finale ha una durata di 120’ circa, a fronte di oltre 100 ore di girato per ogni puntata.

Puntata Viaggio nella Grande Bellezza “”

Per capire il fascino di Torino bisogna entrare nei suoi palazzi, nei musei, nei monumenti storici. Tra residenze dei Savoia, la Mole Antonelliana e la Venaria Reale, Torino è anche il Museo Egizio e la città dell’automobile, indissolubilmente legata alla famiglia Agnelli. E Bocci viaggia nel tempo, tra le concitate cucine reali del Seicento, gli intrighi della corte del Settecento, i profumi dei caffè dell’Ottocento, gli entusiasmi della Rivoluzione Industriale e quelli del Boom Economico.