Ermal Meta, il testo di “Non bastano le mani”

Ermal Meta, il testo di “Non bastano le mani”

24 Febbraio 2021

Non bastano le mani è il settimo brano di Tribù urbana, il nuovo album di inediti di Ermal Meta, pubblicato per Sony Music Italy.

Testo e Musica: Ermal Meta

Testo Ermal Meta “Non bastano le mani”

Non parlo mai di me, non dico mai tutte le cose
ci sono melodie difficili da intonare
non parlo mai di me che poi mi torna tutto su
e di parlare poi
non ce la faccio più
non ce la faccio più
Per te ho portato una carezza e te la voglio dare
insieme a questi fiori del mercato rionale
ed ho regalo, ma non è niente di speciale
solo una ferita che nessuno mai ha potuto guarire
fallo tu
Che forse non c’è un’altra occasione
per fare di me un codardo feroce
l’amore perché non se ne va via da sé?
quando non puoi buttarlo giù da un ponte
portalo con te
Amore bello
amore infame
amore mostra i denti
ogni tramonto ha la sua dose di bellezza e dolori
se guardi il cielo dicono ti crescono le ali
e per voltare certe pagine non bastano le mani
siamo stati bravi a stare insieme da lontani
ma sarà vero che rispondo solo se mi chiami
fallo tu
Che forse non c’è un‘altra occasione
per fare di me un codardo feroce
l’amore perché non se ne va via da sé?
ah, forse già c’è un’altra stazione
dopo di me in cui fermarti per sempre
ma fallo perché niente succede da sé
senza il coraggio non avrai niente
senza coraggio non sarai niente