Ermal Meta, il testo di “Nina e Sara”

Ermal Meta, il testo di “Nina e Sara”

24 Febbraio 2021

Nina e Sara è il quinto brano di Tribù urbana, il nuovo album di inediti di Ermal Meta, pubblicato per Sony Music Italy.

Musica: Cristian Milani, Michele Clivati, Ermal Meta
Testo: Ermal Meta

Testo Ermal Meta “Nina e Sara”

È un giugno bollente dell’87
persino le pietre avevano sete
Nina si affaccia dalla sua finestra
ha 16 anni e guarda il mondo passare
tra l’afa e il miraggio dell’asfalto rovente
incontra uno sguardo e si sente bruciare
le manca il respiro non è naturale
le sembra sbagliato quello che sente
-Oh Nina, sei ancora una bambina imparerai ad amare
-Oh, madre, adesso lasciami stare
Tu no, tu no, tu no
tu non sai veramente che cosa voglia dire
ti sei sposata soltanto per riparare
per difendere me dalle lingue amare
io no, io no
io no
io non intendo far finta che non sia speciale
io non pretendo di sapere, non pretendo niente
vorrei soltanto potermi sentire una volta normale
E così Nina conobbe l’amore
tra spighe di grano e la pelle di sale
in labbra appoggiate, in mani curate
nel viso di Sara la foto dell’estate
e non era giusto e non era sbagliato
per lei era amore, amore soltanto
ma per sua madre un mortale peccato
infine per Nina un amore negato
-Oh, Nina, sei una bambina tu non sai cos’è l’amore
-Oh, madre, tu lasciamelo scoprire
Tu no, tu no, tu no
tu non sai veramente che cosa voglia dire
ti sei sposata soltanto per riparare
per difendere me dalle lingue amare
io no, io no, io no
io non intendo far finta che non sia speciale
io non pretendo di sapere, non pretendo niente
vorrei soltanto potermi sentire una volta normale
L’estate finì e Sara prima di andare
dalla finestra vide Nina spuntare
nessuno sapeva cosa avessero in mente
qualcuno le sentì parlare:
“la felicità non te la posso garantire, ma la tristezza te la posso risparmiare”
Poi le hanno viste insieme
andare via insieme
le hanno viste insieme
insieme
poi le hanno viste insieme
andare via insieme
le hanno viste insieme
le hanno viste insieme
la vita è importante