Ermal Meta, il testo di “Gli invisibili”

Ermal Meta, il testo di “Gli invisibili”

24 Febbraio 2021

Gli invisibili è il nono brano di Tribù urbana, il nuovo album di inediti di Ermal Meta, pubblicato per Sony Music Italy.

Musica: Ermal Meta e Simone Pavia
Testo: Ermal Meta

Testo Ermal Meta “Gli invisibili”

Qualcosa mi dice
che non sei felice
lo vedo dal modo in cui
la bocca sorride, ma l’occhio non segue
qualcosa lo tira giù
e penserai che la vita fa male
e ci crederai che così sia normale
ma ti solleverai scambiando la pelle
con qualcuno come te
come me
Siamo gli ultimi di questa lunga fila
siamo quelli che ci manca ancora una salita
quelli che vedi quasi sempre sullo sfondo
gli invisibili che salveranno il mondo
Due strade divise
e un unico fine
si incontrano prima o poi
e ti riposerai dentro ad una canzone
e ritroverai quella stessa emozione
con qualcuno come te
come me
Siamo gli ultimi di questa lunga fila
siamo quelli che ci manca ancora una salita
quelli che vedi quasi sempre sullo sfondo
siamo gli invisibili che salveranno il mondo, hey
siamo gli ultimi ci vedi sullo sfondo
siamo gli invisibili che salveranno il mondo, hey
A te che già a vent’anni avevi visto quattro vite
a te che questa volta “faccio come cazzo mi pare”
se dici “tutto bene” non lo pensi veramente
a te che mi tenevi in mano quando non ero niente
a te che non sai, che cosa farai
domani vedrai
a te che ci sei, ma che non ti si vede
Non ti si vede