mLau, dal 26 novembre il nuovo singolo “A queen whit no head”

mLau, dal 26 novembre il nuovo singolo “A queen whit no head”

26 Novembre 2020

A distanza di pochi mesi dalla pubblicazione del singolo No One Around, il progetto artistico mLau torna negli store digitali con A queen whit no head, la storia della regina senza testa.

Un brano dalle atmosfere magiche e surreali, che la cantautrice Maria Laura Ronzoni ha composto per la rappresentazione teatrale Risvegli di Primavera dell’autore tedesco Frank Wedekind (1864-1919), ideata e prodotta da Margherita Vestri per la regia di Rolando Macrini. Ad accompagnare la release di  A queen whit no head anche un affascinante videoclip in graphic animation, disponibile da oggi su YouTube. In scena il viaggio trasognato della regina senza testa, qui in una veste che ricorda la versione gotica di Alice nel Paese delle Meraviglie. Lo spettatore segue con lo sguardo la regina e la accompagna nel suo misterioso percorso; si innesca così un continuo stato di tensione emotiva, in un’ipnotica danza che fonde suoni ed elementi visivi. La regia e le animazioni grafiche sono di Daniela Cono; le illustrazioni di Alessandra Fierro, con la collaborazione di Stefano Fiori Hubstract. Made for art. La ricerca poetica e musicale dell’autrice-compositrice di  A queen whit no head trae ispirazione dalle dinamiche conflittuali all’origine dell’opera di Wedekind, definita dallo stesso autore eine Kindertragödie: una “tragedia di bambini”, schiacciati dalle imposizioni della cultura dominante dell’epoca. È all’interno di questo spaccato sulla fine dell’infanzia e sulla scoperta del mondo ipocrita degli adulti che si inserisce la fiaba a lieto fine della regina senza testa, una storia nella storia investita del potere assoluto di curare l’anima, di risolvere le tensioni conflittuali sopra descritte grazie alla capacità di accogliere e vivificare ogni sentimento autentico, istintivo, inespresso e ingabbiato all’interno di una realtà sociale, tanto tragica e grottesca quanto i personaggi creati da Wedekind. Grazie agli arrangiamenti e al lavoro di produzione attento e sensibile di Massimo Marraccini, il testo e la musica di Maria Laura Ronzoni si arricchiscono ora della magia sonorache trasporta questa fiaba in un viaggio onirico senza tempo, oltre la soglia della musica elettronica: una dimensione nuova e inaspettata,tributo più̀ che dovuto all’anima poetica e al genio di Wedekind.