INTERVISTA Young Tommy: “La musica è l’unica cosa che mi spinge a dare e fare sempre di più”

INTERVISTA Young Tommy: “La musica è l’unica cosa che mi spinge a dare e fare sempre di più”

20 Marzo 2020

È uscito Another Day, il nuovo singolo dell’artista trap Young Tommy, stimato da colleghi urban della scena napoletana, come Nicola Siciliano e Palù, e non solo.

Another Day è un intrigante e magnetico brano urban trap, dallo stile evocativo e dalle immagini che raccontano di giornate passate per strada, con gli amici, tra noia, fumo, nuvole nel cielo e pensieri. Vivendo alla giornata e accettando di non poter pretendere nulla, neanche in amore. L’unica certezza rimane quella di non poter stare senza di lei.

Tutti abbiamo bisogno di una persona che ci affianchi nel nostro percorso –racconta Young Tommy – ma se questa persona non fosse realmente interessata a noi? Se non ci potesse dare le certezze che cerchiamo? Una giornata senza di lei sarebbe comunque come una giornata trascorsa senza fumare, perché quando ti abitui per molto tempo a delle presenze fisse nella tua vita, arrivi al punto in cui non puoi più farne a meno. Ogni giorno è capace di darti nuove emozioni e nuovi affetti, ma anche se le cose dovessero migliorare, non si vorrà mai cambiare la strada vecchia per quella nuova.

Intervista

1. Chi è Young Tommy?

Tommaso Junior Morlino aka Young Tommy. Sono un ragazzo classe ’97 nato e cresciuto nella periferia del Vomero di Napoli. Mi sono approcciato al mondo della musica da bambino. Solo un anno e mezzo fa ho iniziato a pubblicare brani e da quel momento non ho più smesso. La musica è l’unica cosa che mi spinge a dare e fare sempre di più.

2. Godi della stima di colleghi della scena urban napoletana, come Nicola Siciliano e Palù. Ti piacerebbe collaborare con loro?

Ho avuto la fortuna di aver già collaborato con loro, sono amici prima che “colleghi” e se si presentasse di nuovo l’occasione di presentare un brano insieme di certo non mi tirerei indietro, anche se ho altri progetti.

3. “Another day” è il tuo nuovo singolo. Che cosa racconti con questo brano?

Con “Another Day” ho voluto dedicarmi ad aspetti più riflessivi. Rispetto ai miei brani precedenti, questo è stato scritto in un periodo NO durante il quale avere la musica a tenermi compagnia era l’unico modo per stare meglio. Per questo tengo molto a questo singolo. Inoltre lavorare insieme ad Alessandro Manzo mi ha fatto maturare artisticamente e di questo lo ringrazio molto. In “Another Day” parlo di un amore, che sia falso o meno non importa, perché con gli occhi del sentimento siamo tutti ciechi. Stare attenti non serve a niente, se alla fine si desidera sempre la stessa persona.

4. Qualche tempo prima del tuo ingresso in Hokuto Empire hai pubblicato il tuo primo EP “Tornado”. Hai in cantiere un nuovo album?

Non mi sbilancio a dire nulla, ma ho in serbo tante cose. Il team di Hokuto è molto professionale, mi sta dando i mezzi per dedicarmi solo alla musica. In progetto c’è l’uscita di vari singoli. Se andranno bene si potrà procedere alla pubblicazione del mio primo album ufficiale. Voglio fare le cose un passo alla volta rispettando i tempi, in modo che tutto funzioni al meglio e il mio progetto artistico si comprenda a pieno.