Didato, la recensione del nuovo album “Che vita meravigliosa”

Didato, la recensione del nuovo album “Che vita meravigliosa”

14 Febbraio 2020

E’ disponibile dal 14 febbraio Che vita meravigliosa, il nuovo album di inediti di Diodato, pubblicato per Carosello Records.

Antonio Diodato, la storia di un artista pieno di pazienza, coraggio e volontà di non snaturare mai il proprio stile. Dopo una decina d’anni di gavetta, che conta due partecipazioni a Sanremo, Diodato sembra aver raggiunto l’agognato “Momento giusto”, aggiudicandosi ben si la vittoria del Festival di Sanremo 2020 ma anche la presenza con il brano Che Vita Meravigliosa all’interno della colonna sonora di La Dea Fortuna, il nuovo film di Ferzan Ozpetek.

Diodato rilascia nel giorno che celebra l’innamoramento il suo terzo album di inediti intitolato Che vita meravigliosa, un progetto che nasce da lontano, anticipato dai singoli Il commerciante, Non ti amo più, Che vita meravigliosa e il brano vincitore del Festival, Fai Rumore. Che vita meravigliosa è composto da tanti fattori diversi, un album che mette al centro le emozioni, gli amori e le fragilità, il tutto condito da riferimenti alla società moderna, seppur velati ma senz’altro protagonisti. Prodotto dal vincitore di un Grammy Award nel 2015, Tommaso Colliva, questo terzo progetto è composto da undici tracce completamente scritte dallo stesso Diodato, ad eccezione di Fai Rumore, che è stata co-scritta con Edwyn Roberts, già autore per Laura Pausini, Eros Ramazzotti, Paola Turci e Elodie, e vanta la collaborazione di grandi professionisti della musica italiana e non solo, tra cui quella di Fabio Rondanini, batterista storico dei Calibro 35 e Afterhours.

Che vita meravigliosa è uno straordinario ventaglio di emozioni, sensazioni, colori della vita di tutti i giorni, senza essere mai stucchevole o apparire come un minestrone dei brani risultati migliori in fase di post-produzione. Dalle ballad più struggenti e intime, come Fai Rumore e Solo, allo straordinario intro elettronico di Che vita meravigliosa, passando per la cinica e diretta La lascio a voi questa domenica e le straordinarie e preziose Ciao, ci vediamo, Non ti amo più e Allora faccio così.
La voce di Diodato, unite a brani potenti e produzioni di grande pregio e cura, rendono Che vita meravigliosa un progetto completo, invidiabile per molti, uno spiraglio di luce in mezzo a tanti album che vengono definiti come il prodotto di “contaminazioni musicali”, termine di gran moda e usato un po a casaccio ultimamente.