Matteo Alieno, dal 19 novembre il nuovo singolo “Non mi ricordo”

Matteo Alieno, dal 19 novembre il nuovo singolo “Non mi ricordo”

19 Novembre 2019

Martedì 19 novembre, esce in radio, sulle piattaforme streaming e in digital download Non mi Ricordo, il nuovo singolo del cantautore Matteo Alieno per l’etichetta Honiro Ent.

Matteo Pierotti in arte Alieno è un cantautore, produttore musicale e polistrumentista romano di classe ‘98. Si avvicina alla musica all’età di 6 anni scrivendo le prime canzoni assieme alla madre che, grazie alla forte passione per la musica, lo fa crescere ascoltando Lucio Dalla, Lucio Battisti, Michael Jackson, i Beatles e tanti altri artisti. Alle scuole medie studia chitarra classica frequentando la sezione musicale e suonando nell’orchestra della scuola (proprio in questa situazione viene preso in giro con il nome “Alieno “ da alcuni compagni e ne farà poi il suo nome d’arte). Viene ammesso al conservatorio di S.Cecilia che abbandona però dopo un solo anno di studio. Frequenta il Liceo Classico al Mamiani e  si appassiona al rap approcciandosi alle prime produzioni musicali e si diploma al Dante Alighieri dopo essere stato bocciato. Ad oggi si dedica alla produzione del suo primo album con Honiro.

 

Ho scritto  “Non mi Ricordo” con ironia in un periodo in cui, la mia memoria a breve termine, si faceva sentire fin troppo con conseguenze disastrose – racconta Matteo Alienosperando di potermi aggiustare con l’aiuto della scrittura, ma in realtà … non è servito a molto. Il brano è stato scritto da me chitarra e voce, ho fatto la prima produzione e, successivamente quella definitiva con l’aiuto di Tony Pujia.
Ho suonato  – continua Matteo Alienochitarre acustiche/elettriche, basso, tastiere e programmazione; Tony Pujia ha suonato Chitarre Acustiche, Synth e programmazione; Andrea Geremia la batteria, Mattia Micalich il Basso e Davide Amati la chitarra solista“.

Testo

Non mi ricordo se ho chiuso la macchina
Non mi ricordo se ho chiuso il frigo
Non mi ricordo se ho chiuso la porta di casa
ma mi ricordo quando ero bambino.
Non mi ricordo se ho fatto lo zaino
Non mi ricordo mai il portafoglio
non mi ricordo dove ho messo la testa di cazzo che avevo sopra le mie spalle
ma non voglio mai dimenticare te
io mi ricorderò sempre di me e di te su questo tetto
a guardare le stelle, a raccontarci le storie di quelle persone noiose
che dicono sempre, le stesse cose.

Non mi ricordo mai le chiavi di casa
non mi ricordo se ho salato la pasta
non mi ricordo mai i libri di scuola ma mi ricordo quando mi hanno bocciato
non mi ricordo che cosa ti ho detto
non mi ricordo mai quello che dico
non mi ricordo se ho messo in ordine casa
la verità è che io sono un casino
ma non voglio mai dimenticare te
io mi ricorderò sempre di me e di te su questo tetto
a guardare le stelle, a raccontarci le storie di quelle persone noiose
che dicono sempre, le stesse cose.
ma non è colpa mia
se la porta era aperta, la macchina pure, e il portafoglio l’ho perso per strada, se la pasta era sciapa
sono fatto così
io sono fatto così