Verissimo, anticipazioni della puntata di sabato 30 novembre 2019

Sabato 30 novembre un nuovo appuntamento nel pomeriggio di Canale 5, ricco di storie ed emozioni, con Verissimo, condotto da Silvia Toffanin, che partirà alle ore 16.00.

Tra gli ospiti vedremo Simona Ventura, Daniele Bossari, Serena Autieri, Serena Rossi, Francesco Scianna, Lucrezia Lante della Rovere, Luca Barbareschi e Benji e Fede.

Simona Ventura

Giovanni è la persona che mi ha fatto sciogliere il cuore. E’ stato da subito chiaro che fosse un porto sicuro e la persona, spero, con la quale stare tutta la vita”. Queste le parole di Simona Ventura a Verissimo parlando dell’amore travolgente scoppiato un anno fa con il compagno Giovanni Terzi. Presente in studio, Giovanni dichiara: Simona è colei che mi ha salvato la vita. E’ arrivata in un momento in cui erano successe una serie di cose, in cui avevo grandi difficoltà intime e profonde, non avevo più progettualità”.

Verissimo Simona Ventura

E la conduttrice aggiunge: E’ stato un colpo di fulmine. Con lui credo di aver trovato la serenità. I mei figli lo adorano e poi Giovanni è riuscito a riunire tutta la mia famiglia, a ricreare un rapporto con i miei genitori, mia sorella, la sua ex moglie. Ora siamo una grande tribù, ed è quello che ho sempre sognato”. A Silvia Toffanin, che chiede se ci sia in programma un matrimonio, Simona risponde: E’ assolutamente nei piani, per cui succederà”. E sull’idea di avere l’ex marito Stefano Bettarini come testimone, lo stesso Giovanni risponde: Non ci avevamo pensato, ma è una bellissima idea”. Infine, su dove Simona Ventura si veda tra dieci anni, la conduttrice confida:Ho iniziato a fare dei progetti con la mia casa di produzione. Tra dieci anni mi vedo più dietro le quinte che davanti, a fare scouting che mi è sempre piaciuto”.

Luca Barbareschi

Oggi sono triste e abbacchiato. Ho ricevuto un rinvio a giudizio per una cosa che non ha neanche senso. Se mi avessero detto cinque anni fa, che dopo aver comprato un teatro, il risultato sarebbe stato quello di avere un avviso di garanzia …non so”. Queste le dure parole di Luca Barbareschi a Verissimo commentando il suo rinvio a giudizio nell’ambito dell’inchiesta sui fondi destinati al teatro Eliseo.

Verissimo Luca Barareschi

Direttore artistico del celebre teatro romano dal 2015 l’attore e regista si dice pronto anche a dimettersi: Certo, io sto facendo una cosa che tutti facciamo, purtroppo il denaro viene dal pubblico. L’anno scorso si sono dimenticati di fare la legge per l’Eliseo”. Silvia Toffanin, che gli domanda se alla luce di questa situazione il teatro chiuderà, Luca Barbareschi risponde: Noi dobbiamo rispettare chi ha comprato i biglietti, ma se qualcuno non fa qualcosa, sì. Per non truffare il pubblico finirò la stagione, ma da fine aprile non so”.

Daniele Bossari

Non trovavo una soluzione ai miei problemi e ho cominciato a pensare di eliminarmi, mi sembrava la cosa meno dolorosa per tutti”. Così Daniele Bossari, ospite domani a Verissimo,  per la prima volta in tv parla del suo viaggio nell’abisso della depressione, raccontato nel suo nuovo libro La faccia nascosta della Luce. Ripercorrendo quel periodo drammatico della sua vita Daniele confessa: “Una sera ero a casa da solo, pioveva molto e ricordo di essere uscito perché era scattato l’allarme. Di fronte a casa c’era un cantiere aperto, così, in uno stato di totale confusione, ho deciso di scavalcare la recinzione. Mi sono arrampicato e mi sono ritrovato in bilico su una trave a 10 metri di altezza. Lì ho capito che l’ipotesi della morte stava per diventare reale”.

Verissimo Daniele Bossari

Il conduttore televisivo rivela a Silvia Toffanin l’importanza di quell’episodio, vero e proprio spartiacque per la sua rinascita: Dopo essere scivolato sulla trave sono tornato a casa e lì c’è stato il risveglio. Mi sono guardato allo specchio e ho sentito un urlo fortissimo uscire dalla mia anima che mi ha fatto scattare qualcosa. Da quel momento c’è stata la ricostruzione della mia vita fino ad arrivare a oggi. Dopo – aggiunge – c’è stato l’aiuto prezioso delle persone care, di Filippa, della mia famiglia e anche di uno psicologo. Ma se non scatta qualcosa dentro di te non c’è scampo, sei tu che decidi di salvarti”Il vincitore della seconda edizione del Grande Fratello VIP spiega anche come il suo periodo buio ha condizionato gli anni in cui lavorava proprio a Verissimo: “Quando stavo qui ero già caduto nel baratro e avevo già i miei fantasmi. Non stavo bene e ti devo chiedere scusa Silvia. Facevo molta fatica e sprecavo moltissime energie per mantenere una facciata decente: la sera arrivavo a casa distrutto”.