Donato Santoianni, dal 16 maggio il nuovo singolo “Le vie del centro”

Dal 16 maggio nei digital store, e dal 17 in radio, il nuovo singolo di Donato SantoianniLe vie del centro, edito da Nuova Gente/Artist First.

Nato l’8 Giugno del 1993, Donato Santoianni studia chitarra e pianoforte in giovanissima età, abbandonando poi il percorso “accademico” e continuando da autodidatta. La sua prima vera esperienza nel mondo della musica risale al 2008, con la partecipazione al Festival Nazionale di Castrocaro Terme: si esibisce come artista più giovane nella finale su Rai Uno. Dopo questa esperienza, nel 2009, l’incontro con il produttore Giuliano Boursier lo porta ad intraprendere la sua prima vera esperienza discografica. Lo stesso anno partecipa a SanremoLab classificandosi come vincitore. Nel 2010 chiude un contratto discografico con la Warner Music che permette l’uscita del suo primo EP Swinging pop, anticipato dall’uscita del singolo Cercami, nel quale reinterpreta i grandi successi della musica italiana e internazionale in chiave Jazz e Swing. intraprende un importante percorso di musica live partecipando con successo a molte manifestazioni importanti come il MOA e manifestazioni televisive come i Wind Music Awards, esibendosi dal vivo davanti al grande pubblico dell’Arena di Verona. Dopo quattro anni da quella esperienza, questa volta e il grande Gianni Bella con la sua importante etichetta discografica e gruppo editoriale Nuova Gente, attraverso la direzione artistica di Chiara Bella a riconoscere in Donato un talento da cantautore.

 Donato Santoianni - Le vide del centro

Le vie del centro è il titolo del nuovo singolo del cantautore Donato Santoianni, in uscita domani in digital download e in radio a partire dal venerdì 17 maggio, che anticipa la pubblicazione dell’album Fossi nato prima, in uscita il 31 maggio.

Questo brano rappresenta il sunto del concept dell’intero progetto – spiega il cantautore milanese – La nostalgia di un tempo passato non vissuto, di icone sociali come Sandro Pertini, di icone culturali come Monica Vitti, di negozi di dischi in pieno centro città. Un cammino metaforico nelle vie centrali di una città che non ha più la poesia.  Un brano generazionale e un grido di educata protesta. Non ha più senso aprire un negozio di dischi? Frequentare un circolo di artisti, scrivere dediche, poesie. Non ha più senso la parola data, stringersi la mano, guardarsi negli occhi mentre ci si parla? Se questa è la mia generazione e il mondo che ci hanno lasciato e che dobbiamo accettare, io non ci sto. Io non voglio avere le inferriate alle finestre. Se questo è il ‘nuovo’ allora non ci sto e rivoglio Monica Vitti e le Messaggerie Musicali sotto i portici in corso Vittorio Emanuele a Milano”.

Le vie del centro è il brano di apertura del disco, che contiene 9 brani scritti e composti dallo stesso Santoianni. La produzione è stata realizzata nel prestigioso studio Nuova Gente di Gianni Bella da Alex Gasparotto con la supervisione artistica di Donato Santoianni e Chiara Bella. Hanno suonato nel brano Fiamma Cardani (batteria), Luciano Santoro (basso), Roberta Raschella (chitarre), Alex Gasparotto, Donato Santoianni. Mixato da Domenico Vigliotti e masterizzato nel Sonic Temple Studio di Parma.