Aiello, da venerdì 19 aprile il nuovo singolo “Arsenico”

Arsenico è il titolo del nuovo singolo di Aiello disponibile da venerdì 19 aprile per rotazione radiofonica e già disponibile su tutte le piattaforme digitali.

Aiello quando non mangia, scrive canzoni, seduto sul pavimento di casa, con la sua fidata pianola.  Nella sua voce le salite improvvise di Dalla e il graffio di Rino Gaetano. Nella sua musica un threesome senza precedenti, tra indie, pop e r’n’b. Cosentino di nascita, romano di adozione, Aiello ha iniziato a studiare pianoforte e violino a 10 anni mostrando da subito interesse per i grandi nomi della scena soul. A 16 anni scrive i primi testi e nel 2011 pubblica la sua prima canzone “Riparo”, alla quale seguono altri due singoli dall’impronta pop-autoriale.
Nella primavera 2017 pubblica Hi-Hello, il suo primo EP, un progetto indie-pop, elettronico, anticipato dal singolo Come Stai. La canzone resterà per diverse settimane al numero uno della classifica Radio Airplay (Rockol), Absolute Beginners. Attualmente sta lavorando al suo primo album, un mix originale di indie, pop e r’n’b, anticipato dal singolo Arsenico.

LEGGI LA NOSTRA INTERVISTA AD AIELLO REALIZZATA IN OCCASIONE DELLA PUBBLICAZIONE DI “HI-HELLO”

Aiello Arsenico

Aiello ama definire la sua musica un threesome di indie, pop e r’n’b originale e contemporaneo, con il suo Arsenico porta ai suoi ascoltatori un film, una storia d’amore, è un flash della mente, un collage di sapori, odori, colori. È il rammarico di aver perso le tracce, è la rabbia e la malinconia di ritrovarle puntualmente, dietro gli scatoloni dei ricordi, in fondo alla soffitta della memoria.

Ho scritto ARSENICO quando ancora cercavo i suoi occhi come cerco il tiramisù nei menù dei ristoranti – racconta Aiellol’ho chiamata “Arsenico” perché penso che l’amore possa avvelenare, ma uccidere mai

Videoclip

Il video di Arsenico, già online da qualche mese e che conta già 850mila views, è rappresentato tramite la prima Instagram story lunga 3 minuti, che non si cancella il giorno dopo, e racconta la quotidianità di Emma, protagonista del video.

Arsenico racconta i suoi risvegli, i suoi viaggi, i suoi ricordi d’amore, il suo ridere, anche se ha il cuore ammaccato. I voli, le metro, le serate in disco e quelle davanti ad un gelato. Emma canta alla videocamera del suo smartphone, e nel mentre balla, salta, si abbraccia al piumone, mangia una torta al cioccolato; continua a fissare dritto il telefono, con i suoi occhi azzurro mare, come se parlasse a chi le ha versato l’arsenico nel cuore, a chi l’ha avvelenata, ma uccisa mai.