Amedeo Minghi, dal 20 marzo il nuovo singolo “e …John”

Amedeo Minghi, autore e interprete di 1950, St. Michel, Cuore di pace, da sempre con le sue melodie commenta e descrive l’amore nelle declinazioni più cangianti: da quello fantastico che ha fatto sognare intere generazioni, a quello eroico di Anita per Garibaldi.

Amedeo Minghi e ...John

Il prossimo 20 marzo, il melodista torna a raccontare un amore assoluto e travolgente, una grande storia d’amore: in occasione dei 50 anni di matrimonio fra John Lennon e Yoko Ono, esce il nuovo singolo firmato da Minghi: e …John, disponibile in digitale su tutte le piattaforme streaming e negli store.

Da sempre canto l’amore e il rapporto magico che si stabilisce fra gli innamorati; in fondo quando amiamo, ci assomigliamo un po’ tutti –  commenta Amedeo Minghi – cambia semmai il peso della portata storica che può aver un innamoramento rispetto ad un altro: ecco che l’amore fra Yoko e John sconvolse gli equilibri della musica pop-rock internazionale”.

Lei, la sua “musa” più grande di John, ricca e magnetica artista, lo sedusse e lo strappò ai suoi amici; verrà spesso apostrofata come donna strega e stratega: “Il nostro rapporto è davvero di professore e allievo. Sono io che ho la notorietà, ma è lei che mi ha insegnato tutto”, affermò John Lennon.

Per quelli della mia generazione, che facevano musica e l’ascoltavano, è stato umano percepire la relazione fra John e Yoko, come un qualcosa di “dannato”, con tanto di finale tragico. Nessuno di noi poteva accettare la fine dei Beatles. Oggi -prosegue Amedeo Minghi – a distanza di cinquant’anni, rotto il sortilegio, sappiamo che la loro storia d’amore è stata rivoluzionaria, fondamentale per il costume dell’epoca e per la musica tutta”.

Per questo, nel brano e …John, Amedeo Minghi fa raccontare, in prima persona a Lennon, le sue emozioni: canta l’amore che ha rivoluzionato il tessuto sociale ed anche quello emotivo, musicale di questo artista geniale che, nella sua seppur breve vita, si è reso eterno con All You Need Is Love e poi con Imagine.