INTERVISTA: Camera a Sud “ecco come rispolveriamo le hit degli anni ’30”

Da venerdì 8 marzo, è disponibile su Youtube Donna, il video del nuovo singolo della band catanese Camera a Sud, disponibile lo stesso giorno in digital download, in streaming e in rotazione radiofonica.

Camera a sud è una band siciliana fondata da Carmelo Siracusa nel 2011. Si uniscono a lui Manuel CastroGiuseppe NaselloIvan Newton. I quattro musicisti, tutti appassionati di swing e rock ‘n roll e i cui di riferimento sono Fred Buscaglione, Renato Carosone, Nicola Arigliano, Renzo Arbore, ripropongono classici italiani anni ’30,’40 e ’50. Nel 2012 la band è stata in tour nelle Associazioni di Italiani all’Estero riscuotendo enorme successo. Dal 2011 ad oggi la band partecipa a numerose trasmissioni televisive e programmi radio del circuito nazionale. I Camera a Sud hanno all’attivo tre lavori discografici, l’album d’esordio dal titolo Italian Party, prodotto nel 2013, un lavoro essenziale, energico, frizzante che rivisita in chiave moderna alcuni tra i brani più conosciuti del panorama swing nazionale. Pane Amore e Fantasia, uscito nel dicembre 2015, è il secondo lavoro discografico e contiene il primo brano inedito dal titolo Giorni. Nel 2017 il brano Pippo non lo sa, rivisitato dalla band, viene selezionato dall’etichetta americana Putumayo Records ed inserito nella compilation Italian Playground insieme ad artisti del calibro di Carosone, Arigliano ecc. Nel luglio del 2017 il prestigioso Premio Lunezia sceglie i Camera a Sud come finalisti del Festival con il brano inedito Tarquinio e Dudù. Ad ottobre 2017, preceduto dal singolo estivo Caravan Petrol, esce il terzo lavoro discografico dal titolo omonimo Camera a Sud e contenente delle rivisitazioni in chiave elettronica di alcuni brani di Fred Buscaglione, Renato Carosone e due brani inediti. L’album, stampato anche in vinile, è un voler riportare gli ascoltatori verso i classici della musica italiana in una chiave modernamente retrò. Nel 2018 i Camera a Sud celebrano il grande Adriano Celentano con la loro versione del brano Svalutation che riscuote unanimi consensi da parte di critica e pubblico.

Donna rivisita in chiave moderna il brano del crooner Nicola Arigliano, mantenendo le sonorità swing che lo contraddistinguono.

 «Donna” è un omaggio al grande crooner italiano Nicola Arigliano e al magico universo femminile. – Raccontano i Camera a Sud È dedicata a tutte le donne che hanno il coraggio di credere in loro stesse, che sanno di essere forti nonostante tutto e vivono la loro vita con gioia e passione. Un ritmo incalzante e moderno su cui vola come un bacio leggero una melodia d’altri tempi che disegna con semplici parole quel desiderio che l’uomo chiama Amor.»

Tour

15 marzo – Catania, ECS dogana
24 marzo – Catania, Sicily pop market
27 marzo – Catania, Caffè del porto
28 marzo – Catania, Stark’s Café Borghetto Europa

Intervista

Chi sono i Camera a Sud?

Ciao a tutti gli amici di Social Artist e grazie per lo spazio che ci avete concesso. I Camera a Sud sono Manuel Castro (voce), Giuseppe Nasello (chitarra), Carmelo Siracusa (Contrabbasso) e Ivan Newton (batteria). Tutto nasce dalla mente di Carmelo che in uno di quei tipici giorni afosi siciliani, mentre suonava, ebbe la felice idea di mettere su una Swing band. In men che non si dica, nonostante ognuno di noi quattro abitasse in città completamente diverse e distanti tra loro, la Musica e la voglia di mettersi in gioco hanno preso il sopravvento catapultandoci in un’avventura che dura ormai da 7 anni.

Siete stati in tour in Germania e Belgio, finalisti del Premio Lunezia, avete tre album all’attivo. Cosa vi aspettate, o cosa auspicate, per i prossimi anni?

Sicuramente l’auspicio è quello di continuare a lavorare live e a produrre materiale da studio, per noi tutto questo è un continuo stimolo di crescita collettiva e personale. Ci piace suonare e far divertire chi viene ad ascoltarci, crediamo nello scambio dell’emozioni e la Musica da questo punto di vista è un ottimo veicolo.

Camera a Sud Intervista

Nel 2017 è stato pubblicato il vostro terzo album, dal titolo omonimo “Camera a Sud” dove vi siete cimentati nuovamente nella rivisitazione di grandi successi del passato. All’interno del progetto si possono trovare versioni in chiave moderna di alcuni brani di Fred Buscaglione e Renato Carosone, da dove nasce questo desiderio di voler dare una “nuova vita” a questi pezzi storici?

Siamo quattro musicisti dal background personale eterogeneo. Abbiamo scelto con la creazione di questo progetto di rispolverare tutte quelle canzoni italiane che hanno avuto successo dagli anni ’30 in poi, canzoni sempreverdi, divertenti che con l’ironia e la semplice ricercatezza dei testi raccontavano e a volte raccontano ancora la società, i vizi e i pregi del nostro paese. Abbiamo scelto brani conosciutissimi, oggi forse caduti un po’ nel dimenticatoio, e crediamo sia un gran peccato tutto ciò perché ci rendiamo conto, durante i nostri live, che ancora suscitano grande allegria ed emozione. Sicuramente la scelta di questi brani ci ha dato l’opportunità di metterci in evidenza. Per quanto riguarda il rendere contemporanee le cover, crediamo che la chiave risieda nel nostro modo di fare musica, che si evolve costantemente, e nell’alchimia dei nostri quattro caratteri che costantemente si scontrano e si fondono e che alla fine fluiscono nelle note che suoniamo.

L’otto marzo, in occasione della festa della donna, è stato pubblicato il videoclip del vostro nuovo singolo “Donna”, una rivisitazione del brano del ‘59 di Nicola Arigliano. Parlateci di questo nuovo brano e del perché di questa particolare scelta.

Abbiamo sempre ammirato il nostro Nicola Arigliano per la sua Musica, il suo modo di cantare e la sua genuina simpatia. Stavamo arrangiando diverse canzoni in chiave electroswing e ad un certo punto ci siamo detti, la prossima canzone sarà “Donna”. Troviamo questo brano molto elegante nella sua semplicità, una linea melodica d’altri tempi e un breve testo che racchiudono in sé un intero universo, quello femminile, che rimane sempre misterioso, affascinante e verso il quale nutriamo infinito rispetto. L’uscita del brano non poteva che cadere proprio per il giorno in cui si celebra una ricorrenza così particolare ed intensa come quella dell’8 marzo

Dal 15 marzo sarete impegnati in una serie di appuntamenti con il vostro pubblico, cosa proporrete durante questi live?

Sicuramente gran parte del nostro repertorio che raccoglie i brani dello swing italiano e i più celebri brani del rock ‘n roll americano, tutto questo sarà miscelato con una sessione electroswing e immancabilmente non potrà mancare la “nostra” Donna.