Francesco Renga, arriva la precisazione in merito alla sua dichiarazione al “Dopo Festival”

E’ stato uno degli argomenti più discussi e chiacchierati della giornata della mattinata della finale del Festival di Sanremo 2019, non tarda ad arrivare una precisazione in merito alle dichiarazioni di Francesco Renga durante il DopoFestival andato in onda dopo la serata dei duetti.

Riassumento Francesco Renga, in seguito ad una domanda posta dalla stampa a Claudio Baglioni, ospite d’onore della quarta serata del DopoFestival, “Perché sono soltanto sei le donne su 24 artisti in gara?” Francesco Renga prende la parola e dice che:

Durante e dopo la puntata è stato molto attaccato per questa frase e Francesco Renga ha deciso di precisare meglio con queste parole quanto dichiarato:

Ieri nel cercare di esprimere un concetto tecnico mi sono incartato e ho finito per dire una cosa sbagliata. Capita. E me ne scuso. Tengo solo a sottolineare che le donne sono il centro della mia vita e accusarmi di sessismo significa strumentalizzare un’opinione. Capisco che la polemica è il sale dei dibattiti e mi dispiace di averla incendiata esprimendo male un pensiero. Se dico che per una questione di frequenze una voce femminile sia più rara e per questo anche più preziosa, accetto che ci sia chi non la pensa come me ma mi ferisce chi va oltre tirando in ballo il sessismo. Ci tenevo a chiarire perché sul tema uomo/donna, che è decisamente più alto di un dibattito sulle frequenze vocali, non accetto strumentalizzazioni. Spero che le persone in buona fede capiranno che non c’è nulla di più lontano del maschilismo nel mio modo di vedere le cose. Tutto qua”.