Sky Arte, presenta un viaggio dell’Aula di Montecitorio

In occasione del Centenario dell’Aula di Montecitorio, Sky Arte presenta un suggestivo viaggio nel cuore della sede del Parlamento Italiano per mostrare lo straordinario intreccio di arte e storia che vive tutt’ora in uno dei luoghi in cui si sviluppa la vita politica nazionale. Lo racconta il documentario L’Aula di Montecitorio. Un Secolo tra Arte e Stori, prodotto da Sky Arte e realizzato da Tiwi, in esclusiva domani alle 21.15 su Sky Arte (canale 120, 400)  sabato 24 novembre alle 21.15.

Il documentario racconta – attraverso le voci di storici e critici dell’arte, architetti, artisti e rappresentanti delle istituzioni – la storia dell’edificio che ospita la Camera dei Deputati, e in particolare dell’Aula progettata dall’architetto palermitano Ernesto Basile e inaugurata il 20 novembre 1918. Il viaggio parte dall’emiciclo, prosegue alla scoperta del ricchissimo archivio conservato nel palazzo di San Macuto e giunge fino a Palermo, patria dell’architetto e capitale del modernismo mediterraneo, per ritornare infine ai luoghi simbolo di Montecitorio. Protagonisti sono le aule, i saloni, il cortile d’onore e i corridoi, di cui si raccontano le origini e i particolari meno noti, come ad esempio l’origine del termine “Transatlantico” per descrivere il corridoio in cui i deputati in attesa delle sedute parlamentari possono scambiarsi opinioni e pareri: l’espressione deriva infatti dalla copertura del soffitto fatta a cassettoni e in particolare dai lampadari a forma di plafoniera caratteristici delle navi transatlantiche.

La storia dell’Aula – fortemente voluta dall’allora classe dirigente affinché l’Italia segnasse un distacco dal passato, con un’immagine diversa, nuova e progressista – comincia con la gara di appalto e il successivo incarico diretto a Basile, architetto già noto a livello internazionale. Basile, artista brillante e talentuoso, progetta l’Aula ricercando un equilibrio perfetto tra l’eredità del barocco romano, la grande tradizione della classicità e la nuova arte, l’Art Nouveau, figlia di ideali europei e contemporanei.

Piano storico e artistico si snodano all’interno del documentario, integrando il progetto originale di Palazzo Montecitorio del Bernini, a quello dell’Aula parlamentare dell’architetto Basile. Entrambi sono esponenti di una cultura innovativa: Bernini maestro del barocco, Basile maestro del liberty con lo stile caratteristico della cultura trasversale europea tra la fine dell’800 e l’inizio del ‘900. Il documentario indaga poi i ricchissimi archivi dell’architetto palermitano, che mostrano l’attenzione particolare di Basile al ruolo giocato dall’arte nel creare l’identità di una nazione e di come sia indissolubilmente legata alla vita sociale, civile e politica.

“I 100 anni dell’Aula – spiega nel documentario il presidente della Camera Roberto Fico – ci ricordano che la democrazia si costruisce ogni giorno con la responsabilità di tutti. L’arte è la costruzione della nostra identità ed è il confronto tra le popolazioni e tra le persone che costruiscono una nuova identità”.

Girato interamente in 4K, in piena estate, in un Montecitorio svuotato dei suoi consueti ospiti, il documentario mostra, attraverso spettacolari riprese aeree realizzate con l’uso di un drone, l’effettiva grandezza degli spazi, consentendo di ammirare anche particolari come marmi, tappezzerie, pavimenti e dettagli di opere come il monumentale Fregio di Aristide Sartorio, che sovrasta l’intera Aula, simbolo delle virtù degli italiani e del processo di unificazione nazionale.

Un estratto del documentario sarà visibile all’interno della mostra “La nuova Aula della Camera dei Deputati – Il progetto di Ernesto Basile per Montecitorio” che si terrà alla Sala della Regina della Camera del Deputati dal 21 novembre al 25 gennaio.