Marco Mengoni, il programma dell’Atlantico Fest

Anticipato dai due singoli Voglio e Buona Vita, si intitola Atlantico il nuovo disco di Marco Mengoni, 15 tracce disponibili dal 30 novembre su etichetta Sony Music.

Marco Mengoni Location AppuntamentiAtlantico Fest

Quella di Atlantico sarà una release unica nel suo genere. A due anni di distanza dal suo ultimo disco di inediti, Marco Mengoni ha ideato Atlantico Fest – Attraversa la musica, tre giorni di eventi a Milano a partire da giovedì 29 novembre. Per la prima volta un progetto musicale si traduce in occasioni di incontro, osservazione e condivisione, un nuovo modo di ascoltare attraverso diverse experience rivolte a tutto il pubblico. Atlantico Fest nasce in collaborazione con Punk For Business, agenzia di eventi parte di Worldwide Shows Corporation, che ne cura anche la produzione esecutiva.

Ho voluto seguire il mio istinto, prendermi cura di me e delle persone che ne avevano bisogno.
In questa parentesi di vita ho viaggiato, osservato, vissuto e provato emozioni diverse e contrastanti.
Mi sono sentito solo ed ho voluto perdermi, mi sono messo alla prova.
Ho cercato e percorso strade non sempre in discesa

Il centro nevralgico della manifestazione sarà la Torre Velasca: per l’occasione il grattacielo sarà l’headquarter di Atlantico Fest, ospitando una vera e propria Immersive Experience che permetterà al pubblico di attraversare letteralmente la musica. Al quinto piano della torre inizierà un percorso lungo 13 stanze, e in ogni stanza ci sarà una performance dedicata ad ognuna delle tracce del disco da vedere e da ascoltare in cuffia. In occasione della collaborazione tra Marco Mengoni e National Geographic per la campagna Planet or Plastic?, sarà allestita al piano terra della Torre Velasca, presentata da PhEST, SOUP, la mostra fotografica di Mandy Barker, artista britannica e National Geographic Explorer, che fotografa i rifiuti trasportati dai mari sulle coste e crea composizioni di grande impatto visivo in grado di far riflettere su uno dei principali problemi ambientali di oggi: l’inquinamento e l’incredibile abbondanza di plastica presente nei mari. La mostra cattura l’attenzione sugli equilibri del mondo naturale troppo spesso minacciati dall’intervento umano. Il 30 novembre alle 17.00 Mandy Barker presenterà la mostra con Marco Mengoni e il direttore del magazine National Geographic, Marco Cattaneo.

Nei tre giorni di Atlantico Fest, all’headquarter arriveranno anche Onde alternative live session, esibizioni live di alcuni dei più interessanti esponenti del nuovo panorama musicale contemporaneo. Il 30 novembre dalle ore 18.00 si alterneranno il folk rock brasiliano dei Selton, il pop genovese degli Ex-Otago in versione unplugged e Francesca Michielin in un set elettronico interamente suonato e cantato dal vivo. Sabato 1 dicembre alle 18.30 arriveranno Lemandorle, che mescolano musica da club, malinconia e stratificazioni pop, seguite dalla voce profonda e potente di Denise Renée per poi lasciare spazio alle percussioni “alternative” dei Bamboo.

A pochi minuti dall’headquarter, al centro della Piazza Eleonora Duse sorgerà Un libro (e il mare) da salvare, un’installazione a cura di Ibs.it: un cubo trasparente a tema Atlantico, che al suo interno conterrà dei libri usati, già letti, salvati quindi dalla polvere e dall’oblio. Attraverso un oblò, chiunque passeggi per la piazza potrà prendere un libro e in questo modo “salvarlo” attraverso la lettura.

Le giornate del 30 novembre e 1 dicembre inizieranno con Ascolta il mare con National Geographic, le Atlantico breakfast dall’Ostello Bello, uno dei migliori ostelli d’Italia frequentato da giovani di tutto il mondo che, insieme a Marco, ospiterà i due biologi marini, Martina Capriotti, National Geographic Explorer e borsista Sky Ocean Rescue, e Giovanni Chimienti, anche lui National Geographic Explorer. Durante l’Atlantico Fest  non poteva mancare un momento di dialogo e riflessione per “ascoltare” il mare con due ricercatori che quotidianamente si battono per la salvaguardia degli oceani, attraverso la cultura della riduzione dell’uso della plastica e del suo corretto smaltimento. In tre università sarà inoltre possibile ammirare tre diverse Atlantico Exhibition, le creazioni degli studenti dei corsi d’arte e moda di Naba, Ied e Politecnico, che Marco ha voluto coinvolgere nella sfida di realizzare opere ispirate dai testi e dai suoni di Atlantico. Le opere saranno in vendita e il ricavato andrà a Passepartout, un contatto di rete tra imprese sociali, con un’esperienza riconosciuta in materia di accoglienza e supporto socio-educativo di persone con differenti bisogni sociali, compresi migranti, richiedenti asilo e rifugiati. L’obiettivo solidale di Atlantico Fest sarà donare un pozzo per Casa Chiaravalle, onlus di Passepartout, con le donazioni online durante le dirette streaming sulle pagine social di Marco e la pagina crowdfunding ufficiale di raccolta fondi.

Il Fest proseguirà alla Triennale con Marco Mengoni Incontra: in queste occasioni Marco intervisterà Edoardo De Angelis e Pina Turco, rispettivamente regista e protagonista de “Il vizio della speranza”, film che ha ottenuto, tra i tanti riconoscimenti, il premio “Miglior Regia” e “Miglior Attrice Protagonista” al festival internazionale del cinema di Tokyo, e Stefano Boeri, architetto e urbanista attivo tra Milano, Shangai e Tirana che tra le tante opere ha progettato anche il celebre Bosco Verticale di Milano. Tutto il programma e le informazioni per raggiungere le location saranno disponibili nell’App Ufficiale di Marco Mengoni che avrà anche un suo momento di presentazione all’Apple Store Liberty, giovedì 29 novembre alle 18:30, in cui il team che ha lavorato alla realizzazione dell’App dialogherà con appassionati e developer per raccontare lo sviluppo tecnico e creativo del progetto.

Programma

Ecco alcune delle location che ospiteranno l’Atlantico Fest dal 29 novembre al 1° dicembre.

Torre Velasca
La Triennale di Milano
Piazza Eleonora Duse
IED Milano
NABA Nuova Accademia di Belle Arti
Politecnico di Milano
Apple Piazza Liberty
Ostello Bello Grande Milan Hostel

Resoconto Atlantico Fest

Si è concluso nella notte di domenica con una performance a sorpresa alla balera della Sala Venezia, Atlantico Fest – Attraversa la musica, la tre giorni di eventi a Milano ideata da Marco Mengoni, per condividere con il pubblico l’uscita del nuovo album Atlantico (Sony Music). Per la prima volta un progetto musicale è diventato una manifestazione che, in soli tre giorni, ha coinvolto migliaia di persone che hanno affollato gli eventi realizzati in tutta la città. Realizzato per Sony Music e Live Nation con la produzione esecutiva di Punk for business, agenzia di eventi parte di Worldwide Shows CorporationAtlantico Fest è partito alla Stazione Centrale di Milano, dove, nella notte di giovedì, Mengoni si è esibito in uno speciale secret show sui binari inaugurando così il viaggio del nuovo album.

Atlantico Fest si è sviluppato in 10 location e ha coinvolto: 13 performer MAZIAR FIROUZI – Attore, DONA FLOR – Band – nomadismo di musica e colori, ELENA SALMISTRARO – Product Designer e Artista, FUNCLAB COLLECTIVE – non è un brand, è una visione, un gusto, un modo di vivere, SILVIA BALLARDINI – Illustratrice, concept artist e fumettista, GIUSEPPE LA SPADA – Artista interdisciplinare ispirato dalla natura, dalla poesia e dal suono, MACIA DEL PRETE – Coreografa e Movement Director, SIMONA GALASSI – Campionessa mondiale di WBC e IBF ed Europea di Pugilato, WILLOW – Artista milanese di ispirazione neo pop, OUTLINE STUDIO MILANO – Graphic design studio specializzato in graffiti, handlettering e design; 6 artisti e band live: Selton, Ex-Otago, Francesca Michielin, Lemandorle, Denise Renee, Bamboo; 2 biologi marini e National Geographic Explorer: Martina Capriotti e Giovanni Chiemienti; la fotografa internazionale Mandy Barker, che fotografa i rifiuti trasportati dai mari sulle coste e crea composizioni di grande impatto visivo in grado di far riflettere sull’inquinamento e sull’incredibile abbondanza di plastica presente oggi nei mari, uno dei principali problemi ambientali del momento; l’archistar Stefano Boeri, che tra le tra le tante opere ha progettato anche il celebre Bosco Verticale di Milano; il regista Edoardo De Angelis, che con Il vizio della speranza ha ottenuto, tra i tanti riconoscimenti il premio Miglior Regia e Miglior Attrice Protagonista al Festival Internazionale del cinema di Tokyo; gli allievi di 3 università (Naba, Ied e Politecnico) e di una scuola elementare (Istituto Ciresola). ATLANTICO FEST ha salvato dall’oblio anche 5.000 libri che sono stati a disposizione del pubblico al centro del Quadrilatero del silenzio in piazza Eleonora Duse.

Calendario

29 Novembre

Ore 16:00 – 18:00 _ Torre Velasca, Quinto piano _ Attraversa La Musica visto attraverso la creatività di:

Dōna Flor
Elena Salmistraro
Funclab Collective
Giuseppe La Spada
Macia del Prete, Collettivo Trasversale
Maziar Firouzi
OTLN Studio
Silvia Ballardini
Simona Galassi
Willow

Ore 18:30 – 20:00 _ Piazza Liberty _ L’App di Marco Mengoni

Piazza Eleonora Duse _ Installazione “Un Libro (e il mare) da Salvare” a cura di Ibs.it

30 Novembre

Ore 10:00 _ Ostello Bello Grande _ Colazione con Marco Mengoni e Martina Capriotti, Biologa Marina, National Geographic Explorer e borsista Sky Ocean Rescue

Ore 17:00 _ Torre Velasca, Piano terra _  Inaugurazione Mostra con Mandy Barker e Marco Mengoni

Ore 10:00 – 18:00 _ Università _ NABA, IED

Ore 10:00 – 18:00 _ Politecnico di Milano _ Mostra a cura degli studenti

Ore 15:00 – 16:00 _ La Triennale di Milano _ Incontro tra Marco Mengoni, Edoardo De Angelis e Pina Turco

Ore 13:00 – 18:00 _ Torre Velasca, Quinto piano _ Attraversa La Musica visto attraverso la creatività di:

Dōna Flor
Elena Salmistraro
Funclab Collective
Giuseppe La Spada
Macia del Prete, Collettivo Trasversale
Maziar Firouzi
OTLN Studio
Silvia Ballardini
Simona Galassi
Willow

Ore 19:00 _ Piazza Duomo _  Instore

Ore 18:00 – 22:00 _ Torre Velasca, Piano terra _ Live Session:

Ore 17:30 _ Ingresso
Ore 18:00 _ Selton
Ore 19:00 _ Ex-Otago Unplugged
Ore 20:00 _ Francesca Michielin
Ore 22:00 _ Chiusura

1 Dicembre

Ore 10:00 _ Ostello Bello Grande _ Colazione con Marco Mengoni e Giovanni Chimienti, Biologo Marino, National Geographic Explorer.

Ore 10:00 – 18:00 _ Università _ NABA, IED

Ore 13:00 – 18:00 _ Torre Velasca, Quinto piano _ Attraversa La Musica visto attraverso la creatività di:

Dōna Flor
Elena Salmistraro
Funclab Collective
Giuseppe La Spada
Macia del Prete, Collettivo Trasversale
Maziar Firouzi
OTLN Studio
Silvia Ballardini
Simona Galassi
Willow

Ore 17:00 – 18:00 _ La Triennale di Milano _ Incontro tra Marco Mengoni e Stefano Boeri.

Piazza Eleonora Duse, Installazione “Un Libro (e il mare) da Salvare” a cura di Ibs.it

Ore 18:00 – 22:00 _ Torre Velasca, Piano terra _ Live Session:

Ore 17:30 Ingresso
Ore 18:00 Le Mandorle
Ore 19:00 Denise Renée
Ore 20:00 Bamboo
Ore 22:00 Chiusura