J-Ax & Fedez, il resoconto de “La Finale” SOLD OUT con quasi 80mila spettatori

Dopo due anni ai vertici delle classifiche, questa sera J-Ax & Fedez, protagonisti indiscussi del panorama musicale italiano, salgono per la prima volta sul palco dello Stadio di San Siro per La Finale, il concerto evento con cui i due artisti celebrano e concludono il loro progetto musicale da record. Il live ha registrato il sold out con oltre 79.500 presenze ed è solo l’ultimo degli incredibili traguardi raggiunti.

Lo show ha ripercorso le tappe fondamentali delle carriere soliste di entrambi fino al loro sodalizio artistico, iniziato con il lancio, nel maggio 2016, di Vorrei ma non posto e proseguito con la pubblicazione, a gennaio 2017, dell’album Comunisti Col Rolex. Quest’ultimo è stato il disco italiano più venduto dell’anno, insieme al brano Senza Pagare, ottenendo 25 dischi di Platino tra album e singoli.

Il 2017 è stato anche l’anno di un tour che, in sei mesi e 33 tappe, ha registrato tutte le date sold out, con oltre 230 mila presenze tra cui quattro Forum di Assago (Milano), doppia data a Roma e Taormina. L’ultimo successo pubblicato è Italiana, la nuova hit dell’estate 2018, che in poche ore si è posizionata in vetta alle classifiche dei singoli più venduti.

Un ritratto dell’Italia contemporanea, nella quale si incontrano e scontrano i punti di forza e le debolezze del nostro bel Paese. Ad accompagnare i due artisti, saranno presenti sul palco molti ospiti speciali: Levante, Malika Ayane, Noemi, Nina Zilli, Grido, Gué Pequeno, Il Cile, Sergio Sylvestre, Stash. Sul palco anche Cris Brave, artista diversamente abile di 21 anni, che presenterà il suo brano inedito La Panchina, prodotto insieme a Newtopia. Dopo l’incontro con J-Ax & Fedez, Cris ha avuto la straordinaria opportunità di esibirsi a San Siro per raccontare la sua storia al pubblico, in occasione del lancio della sua
campagna di crowdfunding La mia indipendenza.

Ad aprire il concerto, invece, sarà la Dark Polo Gang, il fenomeno più discusso del panorama musicale italiano. Il collettivo romano ha portato sul palco di San Siro il nuovo singolo British e tutti i suoi brani più famosi, contraddistinti dall’inimitabile flow della gang, che unisce il rap al genere della trap.

Alla tastiera e fisarmonica Paolo Jannacci; alla chitarra Marco Arata; alla batteria Steve Luchi e Paola Caridi; al basso Paola Zadra, accompagnati da DJ Zack, che durante il live si esibirà in un intermezzo musicale. I vocalist saranno: Sewit Jacob Villa, Space one e Sopreman. Inoltre, in alcuni momenti, gli
artisti saranno accompagnati dal quartetto d’archi Florenze Art Ensemble String Quartet, composto da: Lorenzo Borneo, Elena Pascasu (Viola), Liuba Morao (Violino), Margherita Pelandri (Violino) e Salvatore Iaia (Violoncello).

La direzione artistica e le coreografie de La Finale sono a cura di Emanuel Lo, con la produzione musicale di Fausto Cogliati. L’ideazione e la progettazione sono state curate da Giorgio Ioan, responsabile di produzione per Lemonandpepper.

Il Palco

Il palco a 360°, posizionato al centro dello stadio, è uno dei grandi protagonisti de La Finale. La sua forma ricorda un ring, a simboleggiare l’ultimo incontro della coppia di artisti, e garantisce ampia visibilità da ogni lato dello stadio. La struttura ha un’altezza totale di 26m e il palco e la passerella coprono un’area di 50x50m. Per tutta la durata del concerto, la band sarà posizionata su una pedana girevole motorizzata di 14m di diametro e, esattamente come se si trovasse su un grande giradischi, ruoterà affacciandosi sulle varie sezioni dello stadio.

Il palco ospiterà anche due ascensori, trasformando il ring in una vera e propria astronave, che solleverà gli artisti al centro dell’arena. Un ponte trasparente sovrasta il pubblico presente nel prato, la pedana sarà l’ingresso per tutti i protagonisti del concerto: ospiti, performer, biker e ballerini. Oltre 800 fari disposti su tutto lo stadio. Non mancheranno effetti pirotecnici e laser show. Oltre 500mq di schermi a led e un impianto di diffusione audio a 360° consentirà una resa sonora ineccepibile. Tra gli elementi tecnici più suggestivi, un ampio pavimento led da 100mq posizionato su una passerella che scende a livello terra, su cui saranno proiettate immagini videografiche che interagiranno con l’intera coreografia e con gli artisti che vi si esibiranno. Inoltre, diverse passerelle si insinuano negli
spazi dedicati al pubblico, tra cui una pensata per “abbracciare” il pubblico e un’altra dotata di lift.

Tra le altre dotazioni di produzione: oltre 4.000 kW di corrente, 40 autoarticolati per il trasporto delle strutture scenografiche, audio, luci, e video. Il tutto sarà gestito da uno staff specializzato di 250 persone, 400 unità di personale locale e un imponente sistema di sicurezza, composto da oltre 1.000 unità. I contenuti video sono realizzati da Mikkel Garro, le immagini live elaborate da Giulio Maestri. Andrea Arlotti è il light designer del concerto.

Scaletta

Ad aprire lo spettacolo un video contributo dedicato a J-Ax & Fedez, proiettato sul grande ledwall. L’atmosfera si scalda subito con l’ingresso di 31 pugili, che entrano in scena in accappatoio di raso rosso, correndo sul ponte trasparente che sovrasta il pubblico del parterre. Dopo qualche istante, uno dei pugili toglierà accappatoio e maschera e si rivelerà essere J-Ax.

Medley J-Ax

Ribelle e basta
Miss e Mr Hide
Pub Song feat. Grido
L’Uomo con il cappello 
J-Ax inizia a cantare un medley dei brani più rappresentativi della sua carriera da solista, con i trenta pugili che si muovono sul palcoscenico intorno a lui. Sulle note di Pub Song, entra in scena Grido con due boccali di birra, ne offre uno al fratello e, dopo un brindisi, inizia la loro esibizione. È poi il momento de L’uomo col cappello, per tutta la durata del brano viene proiettato un video che ritrae J-Ax in versione cartoon.

Generazione Boh

Fedez appare da sotto il palco con un effetto speciale pirotecnico e, dopo aver attraversato la passerella a braccio laterale, raggiunge il centro dello stage. Inizia un incredibile spettacolo di luci laser. Intorno a lui, 30 performer, che indossano maschere led, danno vita ad una suggestiva coreografia arricchita dall’utilizzo di bandiere colorate.

Medley Fedez

Ti porto con me
Tutto il contrario
Faccio Brutto
Fedez si esibisce in un medley dei suoi principali successi da solista, muovendosi su tutta la lunghezza del palcoscenico in compagnia di due ballerini, che danzano sullo stage led dando vita ad una vera e propria street battle. Uno spettacolo di luci laser segue l’artista per tutta la durata della performance.
Sugli incisi di “Faccio Brutto”, alte fiammate esplodono a ritmo di musica, illuminando il palco nella sua interezza.

21 grammi

Seguendo lo spirito del brano, l’atmosfera si fa più intima. Le coreografie laser raggiungono il pubblico nelle tribune, che diventa così la tela su cui si sviluppano varie forme geometriche in movimento. Il punto centrale di questa performance è la voce di Fedez. L’esibizione si conclude con un breve intermezzo a cura di DJ Zak.

Comunisti col Rolex 

J-Ax & Fedez salgono sulla pedana al centro del palco e si sollevano sopra il pubblico, esattamente come se si trovassero su un’astronave. In questa performance, cromaticamente caratterizzata dal colore giallo, cantano il brano più rappresentativo del loro sodalizio artistico, accompagnati un’esplosione di glitter e dollari che scendono lentamente, volando sul pubblico.

Musica del Cazzo

L’esibizione sulla pedana-astronave prosegue sulle note di Musica del cazzo, Fedez canta, insieme a J-Ax, e accompagna l’esibizione suonando la chitarra elettrica.

Rap n’ Roll con Gué Pequeno

Gué Pequeno appare su una delle passerelle, raggiungendo il palco tramite un ascensore; il suo ingresso è seguito da effetti speciali pirotecnici.

Pensavo fosse Amore con Gué Pequeno

Guè Pequeno continua ad esibirsi con Fedez su Pensavo fosse amore. Sul palco a braccio laterale, due ballerine sono protagoniste di un’esibizione di pole dance.

Si Scrive Schiavitù

Seguendo l’allegoria del brano, Fedez inizia la performance all’interno di una gabbia di luci laser al centro del palco, per poi concluderla imprigionato in una  gabbia metallica nella parte inferiore del palcoscenico. L’esibizione è accompagnata dal quartetto d’archi, posizionato sul palco led, e da un meraviglioso gioco di luci laser.

Più Stile 

J-Ax si esibisce al centro del palco. Attorno a lui, su tutta la lunghezza del palco, 4 biker danno vita ad una serie di evoluzioni mozzafiato, sulle ruote delle biciclette le luci led illuminano il palcoscenico.

Medley

Deca Dance & Immorale

Durante il medley dedicato ai suoi brani, J-Ax inizia a cantare sul palco led per poi attraversare l’intero palcoscenico ed essere sollevato a dieci metri da terra.

Presentazione Google

Olivia Oil

50mila persone tra il pubblico sono dotate di braccialetti led Google personalizzati con il logo di J-Ax & Fedez La Finale. I due artisti fanno una gag con Assistente Google, che si conclude pronunciando il comando di accensione dei braccialetti: Google, accendi San Siro. I braccialetti si illuminano in
contemporanea, dando vita ad uno straordinario effetto visivo. Da questo momento in poi, cambiano colore e intensità a seconda del brano della scaletta, per tutta la durata del concerto. J-Ax & Fedez si esibiscono ora sul brano Olivia Oil, Fedez suona la chitarra elettrica e una bambola gonfiabile gigante
prende forma sul lato del palcoscenico.

Medley

Fabrizio Fa Brutto
Non C’è duo senza Trash

Sulle note di Fabrizio Fa Brutto, alte fiammate sovrastano il pubblico. Alla fine della performance, J-Ax & Fedez si trovano su una delle estremità laterali del palcoscenico, all’interno di una nuvola di fumo.

Sirenze con Malika Ayane

Sulle strofe cantate da Fedez fa il suo ingresso tramite il ponte trasparente Malika Ayane, accompagnata da effetti di fuoco.

Intro

La voce di J-Ax è accompagnata dalle note del quartetto d’archi, una delle violiniste è sdraiata al centro del palco. Effetti e giochi di luci laser raggiungono il pubblico, illuminandolo con i toni del rosso, del verde e del bianco.

Assenzio con Levante e Stash

Fedez, J-Ax, Stash e Levante iniziano l’esibizione a quattro estremi del palco, per poi riunirsi al centro. La performance è caratterizzata da una fortissima energia, trasmessa dai movimenti dei quattro artisti e dagli effetti speciali che uniscono fumo, vento e luci laser sul pubblico.

Sembra Semplice

Fedez e J-Ax cantano Sembra Semplice seduti su una passerella, imprigionati all’interno di una gabbia di luci laser.

L’hai voluto tu

Sulle note del brano, il palco su cui Fedez si esibisce con la chitarra acustica si solleva fino a raggiungere 6 metri d’altezza. Gli effetti di luce si stagliano sul pubblico per un’esibizione cromatica sui toni del blu, del verde e del viola.

Spirale Ovale

Fedez continua a suonare la chitarra elettrica mentre J-Ax suona l’armonica e canta a centro palco. Sul palcoscenico intorno a lui esplosioni multiple di geyser.

Domani Smetto

L’intero brano è accompagnato da effetti speciali con vento e fumo che si diffondono sul palco.

Uno di quei giorni

Nina Zilli entra in scena sul palco trasparente che sovrasta il pubblico e si esibisce con J-Ax & Fedez, dando vita ad una performance estremamente energica, caratterizzata dai toni del giallo.

La Panchina – Esibizione Cris Brave

È il momento di Cris Brave. Per la prima volta, il giovane artista presenta il suo brano inedito La Panchina. Prima dell’esibizione musicale, viene proiettato un video che racconta la sua storia: dalla sua passione per la musica all’incontro con J-Ax & e Fedez, fino all’incredibile annuncio della sua esibizione sul palco di San Siro.

L’Amore Eternit con Noemi

Fedez si esibisce con Noemi sul palco led per poi salire al centro dello stage centrale. La scenografia è caratterizzata da petali neri che cadono sul pubblico, mentre tutti i bracciali Google si illuminano in contemporanea di rosso.

Cigno Nero

Fedez inizia ad esibirsi, mentre sul palco intorno a lui quattro coppie, che indossano maschere led, interagiscono sensualmente tra loro. Sul palco led laterale, una quinta coppia si bacia languidamente. L’artista sceglie poi una fan tra il pubblico e la fa salire sullo stage con lui.

Magnifico

Fedez cammina sotto il palco, tra le transenne e il pubblico. L’esibizione si contraddistingue per uno spettacolo di luci laser sui toni del rosso, che raggiungono anche il pubblico.

Maria Salvador con Il Cile

J-Ax sale sul palco accompagnato da Il Cile, riproponendo il singolo tormentone dell’estate 2015.

L’Itali per Me con Sergio Sylvestre

J-Ax & Fedez si esibiscono insieme a Sergio Sylvestre sulle note del brano contenuto nell’album Comunisti col Rolex. Segue un intermezzo al pianoforte, su cui si colgono alcuni versi del brano Non è un film.

Fratelli di paglia

Per il brano che racconta la storia della delusione causata da un rapporto di amicizia finito male, J-Ax & Fedez canteranno sulla pedana-astronave che solleverà i due artisti, affacciandosi su ogni settore dello stadio. Per tutta la durata della performance, due pugili si sfidano sul ring del palco led laterale.

Piccole Cose

Sempre sulla pedana-astronave, J-Ax & Fedez propongono il terzo singolo estratto dall’album Comunisti col Rolex.

Italiana

Per la nuova hit dell’estate 2018, i bracciali luminosi Google del pubblico si accendono, creando un meraviglioso effetto: lo stadio si vestirà dei colori della bandiera italiana grazie ad uno spettacolare gioco di luci.

Senza Pagare

l palco si trasformerà in una vera e propria festa.

Vorrei di ma non posto 

Per l’ultimo pezzo in scaletta, un incredibile spettacolo di fuochi pirotecnici, un mosaico di luci e riflessi chiudono La Finale, con cui J-Ax & Fedez salutano tutti i loro fan.