Amici 17, il caso Auto-Tune divide il pubblico

Si avvicina la quarta puntata di Amici 17, e uno dei temi caldi che verrà affrontato durante la puntata è sicuramente l’utilizzo dell’Auto-Tune da parte di Biondo , che ha diviso non poco l’opinione pubblica e anche la giuria esterna.

Per chi non fosse del mestiere, Auto-Tune, è un software usato comunemente per la manipolazione audio. In sostanza permette di correggere l’intonazione o mascherare piccoli errori della voce, benché venga spesso utilizzato anche per creare particolari effetti di distorsione.

Tutto è nato durante la puntata del 21 aprile, dove Biondo durante la seconda e la terza fase ha utilizzato nei suoi brani inediti l’Auto-Tune per arricchire le sue esibizioni. Da subito si crea una discussione circa la sua scelta di sfruttare l’autotune come strumento di supporto vocale per le sue esibizioni, in particolar modo con Ermal Meta che non ha esitato ad attaccare il cantautore hip-hop. Successivamente anche la collega Heather Parisi si scaglia duramente contro Biondo accusandolo di slealtà verso gli altri cantanti, poichè ha la possibilità di essere intonato artificialmente.

Durante la settimana la discussione non accenna a smorzarsi tanto che anche la Fascino si trova costretta a fare delle precisazioni pubbliche in merito alla vicenda. Durante i Daytime abbiamo anche potuto scoprire l’opinione degli altri concorrenti della squadra blu e degli altri giudici in merito all’utilizzo di questo strumento.

Einar : Biondo l’ha fatto perchè tutti dicevano che era stonato, siamo tutti qui in una gara non è un tuo live all’esterno del programma. Siamo qui tutti per imparare e per mostrare quello abbiamo imparato durante la settimana.

Matteo : Quando esci da Amici poi fai quello che vuoi ma qui dentro essendo una gara bisogna rispettare gli elementi della gara. Lo trovo ingiusto perché ad esempio io ho problemi con i testi e vorrei avere il gobbo a tutte le esibizioni ma non sarebbe corretto nei confronti degli altri. 

CarmenHai fatto sei mesi senza auto-tune, sei in una scuola anche per imparare, gareggi ad armi pari. Se in una competizione c’è chi è agevolato e chi no. Non penso che uno come Zic dica che gli va bene così, che è uno onesto e dice le cose in faccia, perchè non me lo aspetterei.

Per quanto riguarda la commissione esterna, ognuno dei giudici è stato chiamato a dare la sua opinione in merito e si sono detti tutti favorevoli ad eccezione di Ermal MetaHeather Parisi pur mostrando delle riserve in caso di abuso di questo strumento. Potete ascoltare le loro opinioni QUI.

E voi da che parte state? Pensate che sia un modo di esprimere la loro arte oppure un doping per la gara?