Francesco Cafiso pubblica il nuovo album We Play for Tips

Esce venerdì 19 gennaio We play for tips, il nuovo album di Francesco Cafiso, il primo lavoro prodotto dallo stesso sassofonista siciliano che inaugura così la sua etichetta indipendente E FLAT (distribuzione Egea Music).

Francesco Cafiso Cover

Dieci brani originali registrati con la più recente delle formazioni da lui capitanate, il Francesco Cafiso Nonet, in cui l’ambasciatore del jazz italiano nel mondo si racconta descrivendo in musica stati d’animo, aneddoti ed esperienze di vita, tra cui il viaggio a New Orleans che ha ispirato il titolo del disco.

«”We play for tips” (Suoniamo per le mance) era la scritta che a New Orleans molti musicisti di strada portavano sui propri cappelli – racconta Francesco Cafiso – Questa immagine è uno dei ricordi indelebili del mio viaggio nella patria del jazz, luogo unico e affascinante dove, appena adolescente, ho trascorso un mese suonando nei vari club, ma anche in giro per la città con le marching band o sui balconi. È proprio da questa esperienza che ho tratto ispirazione per molta della mia musica e in particolare per questo nuovo progetto, in cui non a caso ho voluto dedicare due brani ad altrettanti straordinari musicisti nati a New Orleans, Wynton Marsalis e Louis Armstrong.»

Tutti i brani di We play for tips, tra cui cinque inediti, sono stati scritti da Francesco Cafiso e da lui arrangiati insieme al pianista e compositore Mauro Schiavone con l’obiettivo di ottenere un sound intenso e potente, simile a quello di una vera e propria big band, e al contempo far emergere le singole personalità dei nove musicisti in tutta la loro unicità.

We play for tips è stato registrato lo scorso giugno a Vittoria nei giorni della decima edizione del Vittoria Jazz Festival, kermesse di cui Cafiso è direttore artistico e che si svolge ogni estate nella sua cittadina natale in Sicilia.

Tracklist

Questa la tracklist dell’album:

Blo-Wyn’

20 cents per note

Intentional mood

Al-Fred

16 minutes of happiness

Boobee’s attitude

Pops’ character

Recreating

Business of the 30s

See you next time