Intervista ad Anthony Hed, dal 4 ottobre il nuovo singolo Monomania

Il 4 ottobre è uscito Monomania il nuovo singolo estratto dall’EP d’esordio Many faces, di Anthony Hed.
Monomania Anthony Hed
Cantante di organi italiane vissuto cresciuto in Francia, ma figlio del mondo. Un brano cantautore che ti conquista al primo ascolto.
Dal soud Folk/Pop, Anthony canta di quegli amori  che distrugge, che consuma e che brucia ogni cosa intorno a noi. Un loop che invade mente e corpo, quell’idea ossessiva cui non puoi far a meno di pensare.

Intervista

Chiediamo un po’ a Antony come sia riuscito a realizzare una canzone così sentita, come dimostra anche il video.

Dicci, da cosa hai preso spunto per questa canzone? Da una tua storia personale?

Monomania, prende spunto da una frase che mi disse mio padre “un’ idea può distruggere tutto”. parla semplicemente dell’ossessione. Io mi sono molto focalizzato su un’ esperienza vissuta, l’ ossessione su di una persona.

Racconti questa nostalgia nel brano che porta ad una riflessione con se stessi. Sei un persona introversa?

Sono molto introverso e sognatore. Dicono che ho questa malinconia adosso, questo “maldivivere”, sono d’accordo e lo accetto, mi da molta creatività ed immaginazione.
Mi piace vedere il lato poetico del mondo che ci circonda.

Sappiamo che sei di origini italiane naturalizzato francese, ma hai vissuto in Grecia e Irlanda. Tutti questi posti hanno influenzato in parte la tua musica?

Hanno influenzato sicuramente la mia personalità. Sono le esperienze che vivi, le persone che incontri a dire quello che sei e diventerai.

Ti senti legato ad un posto più che ad un altro?

Non mi sento legato a nessun luogo in particolare ed è sempre stato un problema. Difficile accettare il fatto di non avere una casa. Questo è dovuto anche al fatto di essere figlio di divorziati.

Come sta andando la promozione del brano?

Sono molto contento dei diversi riscontri ricevuti per il brano. Sto apprezzando la sincerità delle persone.