Online il videoclip del nuovo singolo de Il Pagante, Too Much

Social network, musica, moda, trend del momento sono i protagonisti del nuovo brano del giovane  gruppo musicale  più in voga in Italia

Too Much è il nuovo primo singolo del trio milanese Il Pagante che arriva dopo il successo dell’album Entro in Pass uscito lo scorso settembre su Warner Music, ed è candidato a diventare il nuovo tormentone estivo, sulla falsa riga di Bomber dell’estate 2016 e Vamonos  dell’estate 2015, entrambi certificati singoli di Platino per le vendite e rispettivamente con oltre 10 milioni e 7 milioni di views per i video.

Uscito il 9 giugno, Too Much è stato ai  vertici delle classifiche di iTunes e Spotify e oggi è online  il video per la regia di Andrea gallo per Sugo Design che vede la partecipazione del Senatore Antonio Razzi, il primo politico italiano in un videoclip musicale, che si è prestato ad un simpatico cameo molto autoironico.

Il video della canzone, che ha le carte in regola per essere uno dei prodotti più virali dell’estate italiana,  va a rappresentare vari usi, costumi, situazioni e atteggiamenti della società italiana considerabili un po’ Too Much, ovvero un po’ esagerati, ridicoli, per non dire grotteschi. Dalla ragazza incinta a sedici anni, all’ossessione della propria immagine sui social network, passando per lo sfottò sui prezzi dei biglietti dei concerti e non solo. Chi meglio del Senatore Antonio Razzi, noto per i suoi siparietti comico/politici, poteva rappresentare meglio il tema e le situazioni che trattano le liriche del brano?

Il Pagante si è esibito lo scorso 6 giugno all’Arena di Verona dove è stato premiato per il disco di Platino di Bomber alla trasmissione tv  Wind Music Awards che andrà in onda su Rai1 il prossimo 23 giugno.

Con la scanzonata ironia che lo contraddistingue, Il Pagante è uno dei giovani gruppi musicali più in voga in Italia, capace di dettare il trend musicale delle notti dei giovanissimi italiani: una realtà in grado di riprodurre in musica le abitudini, i costumi, gli interessi e le utopie di tutti i giovani e di creare un vero e proprio nuovo linguaggio.  Con oltre 20 milioni di visualizzazioni sul web e più di 100 live all’attivo non è solo un gruppo musicale, è infatti anche una categoria sociale, come un virus.